influenza, malanni e consigli

Come evitare gli incidenti domestici nei bambini

I guai, purtroppo, accadono tanto volte in casa. Pensiamo che gli incidenti passano capitare fuori dalla nostra abitazione, invece la realtà è diversa. Riflettiamo solo che gli incidenti domestici sono ad oggi fra le cause più frequenti di morte in età pediatrica.

I bambini, assieme alle persone anziane, sono infatti tra i soggetti più colpiti da questi incidenti ed a rilevarlo sono svariate ricerche. Scendendo un po' nei dettagli, la tipologia dell’incidente domestico varia a seconda della fascia di età del bambino: circa la metà degli incidenti è rappresentato dalla caduta da piani alti come il divano, fasciatoio e seggioloni. Casi di ferite da taglio, schiacciamenti ed ustioni sono invece più frequenti in età scolare; avvelenamento o intossicazioni sono riscontrati in particolare nei bimbi di età fra 1 e 5 anni. Ma perché succede questo?
Com'è facile intuire, i bambini hanno un minor senso del pericolo e spesso questi eventi accadono in modo banale, pure per una semplice distrazione. Come cercare di prevenire queste spiacevoli situazioni che, in determinati casi, possono portare pure a brutte, se non tragiche, conseguenze? Innanzitutto con un’adeguata educazione ai bambini, in modo tale che crescano con comportamenti prudenti di fronte ai possibili pericoli in casa. La prevenzione è quindi la miglior strategia possibile, in questi come pure in altri casi. Oltre a ciò, bisogna sempre vigilare e, nel caso di un bambino piccolo, ci deve essere sempre qualcuno con lui, in maniera da controllarlo. Le distrazioni nell'adulto sono più difficili da giustificare...

La nostra pagina Facebook