Mamme.tv intervista 50 sfumature di mamma ­

Rullo di tamburi… parliamo con Anya, Morna, e Klarissa di “50 sfumature di mamma”. Sì proprio loro, le mamme blogger più irriverenti del web. Non hanno peli sulla lingua, i loro post sono in grado di regalarti il buon umore in una giornata grigia. I loro articoli sono un toccasana e hanno uno stile inconfondibile, puoi capire che lo hanno scritto loro anche se non fossero firmati.

La mia sezione preferita è la "Fenomenologia della mamma", vi consiglio vivamente di leggerla, ma soprattutto dovete  avere il coraggio e fare outing, raccontandoci poi a quali mamme fate parte! Io lo sto per fare… Serena di Mamme.tv è una “mamma rinunciante” andate a cercarla! Bando alle ciance passo la parola a loro!

anyaCome amate raccontarvi? Quali sono i vostri interessi e le vostre passioni?
Siamo tre mamme come tante, con vite incasinate come tante, sempre di corsa e alla ricerca del modo di conciliare famiglia e lavoro. Siamo anche molto diverse: Anya ha due figlie femmine, una passione per la moda, i libri, i viaggi, la Russia e le lingue straniere. Klarissa ha un maschietto, aspetta una bimba, ama leggere, scrivere, il cinema, i viaggi, la cucina, il mare. Morna ha due maschi, vive tra i monti, è libera professionista e...una sfrenata passione per le patatine fritte. ­

Come è nata l’idea di aprire il blog “50 sfumature di mamma”?
L’idea è nata a fine 2012. Volevamo raccontare la maternità in maniera diretta e semplice. Basta mamme perfette, con figli perfetti, basta pensare che gli altri siano meglio o peggio di noi: siamo tutte sulla stessa barca e cerchiamo tutte di non affondare, altroché! ­

Qual è il sogno nel cassetto che non avete ancora realizzato e che vorreste finalmente vedere avverato?
Anya: scrivere un libro o fare dei reportage sociali, o le due cose insieme! 
Morna: in questo momento viaggiare. Abbiamo sempre dovuto fare scelte low cost e a corto raggio, dopo tanto lavoro e impegno sarebbe anche ora di iniziare a vederne i frutti! 
Klarissa: vivere al mare...ma prima o poi lo realizzerò... ­ 

mornaCome sono le vostre giornate tipo? Vi va di raccontarcele?
Anya: fino ad un mese fa ero una mamma single in un paese straniero (vivevo a Parigi), con il marito a 10.000km di distanza da due anni. La mattina accompagnavo le bambine, poi andavo a lavorare, poi tornavo a casa, preparavo la cena, mi occupavo delle bambine e nelle ore notturne facevo tutto il resto (blog, leggere, chiacchierare con le amiche, ecc). Ora sono a Panama, abbiamo raggiunto il papà, e sto prendendo le misure in questa nuova vita.
Morna: durante la settimana è tutta una corsa, devo gestire tre sedi, quindi macino km e km in auto, spesso utilizzo la pausa pranzo per scrivere: mi trovo al venerdì sera praticamente senza accorgermi. Il week end è quindi dedicato al relax, a godere della mia bella regione, il Trentino, a rigenerarmi.
Klarissa: dal lunedì al venerdì, sveglia presto e annessi e connessi di tutti, porta il bambino a scuola, prendi la metro, lavora lavora e lavora, riprendi la metro, riprendi il bambino, fai quello che resta da fare, fai quello che vuoi fare...ed è venerdì! Il fine settimana si cerca di fare ciò che ci va, che sia insieme o separati, in viaggio o in città, in giro o a casa, soli o con le persone a cui si tiene, l’importante è che si stia tutti e 3 (quasi 4) BENE. ­

In “Fenomenologia della mamma” date un identikit ben preciso delle varie tipologie di mamme. Voi che tipo di mamme siete?
Anya: io non saprei bene. Sono rigida, iperattiva (ma non tanto per le bambine, quanto per me), positiva sicuramente, gioiosa, ma anche cagacazzo all’infinito!
Morna: mi riconosco in tante e nessuna. La mia devo ancora scriverla!
Klarissa: mah...sono più o meno come sono io come persona: do tanto, ma pretendo tanto; leggera sulla gran parte della vita, molto rigida su quelle poche cose che ritengo importanti, non sono quella che guarda se il figlio ha la felpa o che se piove non esce o che se ha un po’ di tosse sta in casa, fa niente se non ha mangiato molto o se ha mangiato troppo, ma guai se i quaderni non sono in ordine, se non si impegna a fondo in quel che fa, se non esterna, se non dice la verità, se è maleducato, se tratta il prossimo con superiorità. ­

klarissaCome nascono le idee che danno vita ai post del vostro blog?
Dalla vita di tutti i giorni: un dettaglio, una chiacchierata, una notizia, un post su FB. Siamo molto produttive, le idee non ci mancano mai, ma è proprio dalla vita di tutti i giorni, al super, dal medico, con le altre mamme e sulla nostra pagina FB che prendiamo gli spunti migliori! Non c’è miglior storia da raccontare della verità... ­

Come è il rapporto con le altre mamme blogger?
Ehm... Dobbiamo ammettere che non ne abbiamo molti, di rapporti. Questo perché lavorando a tempo pieno non possiamo mai andare agli eventi, siamo un po’ tagliate fuori dalla “mondanità”. Ma abbiamo le nostre “amiche” che seguiamo, almeno virtualmente, con piacere, e con cui ci confrontiamo volentieri. Alcune sono davvero brave! ­

Che consiglio volete dare alle lettrici di Mamme.tv?
Siate voi stesse e fregatevene degli altri! Delle mode, della vicina, della suocera, di chiunque vi dica come fare: il miglior modo per essere mamma è quello che VOI avete scelto!

Ringraziamo Anya, Morna e Klarissa per la bella chiacchierata se volete farvi quattro ristate vi aspettano su 50 Sfumature di mamma!

Foto: © 50 Sfumature di mamma

La nostra pagina Facebook