ogni anno nuove sfide

Cosa fare per rassicurarlo prima dell'andare a nanna?

E per rassicurare il bambino prima che lui vada a dormire? Cosa occorre fare e quali strategie bisognerà adottare per poterlo tranquillizzare un po'?

I bambini provano sempre qualche timore nel momento immediatamente precedente all'andare a dormire. Il perché è presto detto: ha paura di questo distacco, anche se di poche ore, dai genitori, in particolare dalla madre. Per dormire tranquillo, il bambino deve acquisire in modo graduale la certezza che la mamma lo protegge comunque e che non lo lascerà per nessun motivo.. E’ soltanto nel momento in cui raggiunge questa fiducia che si delinea dentro di lui una sorta di “mamma interna”, un’immagine mentale della mamma che diventa forte simbolo di rassicurazione e protezione. Meglio evitare di irritarsi o di sgridarlo, se dovesse far fatica ad addormentarsi, oppure se si dovesse svegliare durante la notte. Il bimbo, infatti, percepirebbe troppo l'ansia dei genitori e, invece di rassicurarlo, si otterrebbe l'effetto opposto. Mai farsi mostrare più ansiosi di lui e, al momento della buonanotte, bisognerà rassicurarlo, anche con buono spirito di comprensione (e tanta pazienza!). Mai fargli prendere l'abitudine di stare nel lettone con mamma e papà. Qualche volta lo si potrà magari permettere, ma non dovrebbe diventare una routine, altrimenti non sconfiggerà mai le sue paure ( e i genitori rischierebbero di svegliarsi con enormi occhiaie...). Comprensione e pazienza dunque sì, ma ci vuole anche fermezza e risolutezza...  

La nostra pagina Facebook