pediatri, prevenzione e medicine

Le coliche nel neonato

Si tratta senza dubbio di uno dei problemi che più affligge il neonato. Le coliche certamente sono molto diffuse, purtroppo, tra i bimbi e fanno molto spesso preoccupare le mamme.

Quasi il 50% dei lattanti, così dicono le relative stime, soffre di una serie disturbi gastro-intestinali. Tali disturbi spesso sono da mettere in relazione con possibili crisi di pianto e le coliche, che interessano i bimbi specialmente nei primi tre mesi di vita, il tutto con inevitabili ripercussioni sui genitori. Ogni volta che il bambino piange vuol dire che siamo in presenza di una brutta colica? Assolutamente no, questo perché il pianto, ricordiamolo, è il principale mezzo di comunicazione del neonato, che potrebbe esprimere dolore ma anche fame, paura, ecc. Ma come si riconosce bene un pianto da colica? Si manifesta, diciamo, abbastanza precocemente (entro 20 giorni, un mese, dalla nascita). Di solito la prima parte della giornata è piuttosto tranquilla, perché le crisi avvengono alla fine del pomeriggio o di sera, arrivando qualche volta ad interessare pure la nottata. Tante volte poi si scatenano dopo il pasto, proprio quando incomincia la fase della digestione. Come eliminare le coliche? Una soluzione potrebbe essere la somministrazione di fermenti lattici vivi anche se, teniamolo bene a mente, nel cotesto di “ prodotti naturali ”, il latte materno è certamente il migliore, quello più adatto al bimbo. Indispensabile, infine, è riferire il tutto al pediatra.

La nostra pagina Facebook