apprendimento in ogni senso

Quando il bambino va a scuola senza essere più accompagnato dai genitori

Si tratta di un piccolo ma significativo passo in avanti verso l'assunzione di responsabilità. Quando un bambino inizia ad andare a scuola senza essere, tuttavia, accompagnato dai genitori, vuol dire proprio che sta prendendo maggiore confidenza col mondo esterno, iniziando quel percorso che lo porterà alla giusta ed inevitabile autonomia.

Ma a quale età è giusto che un bambino inizi ad andare a scuola da solo? Forse 11-12 anni potrebbe essere l'età giusta per iniziarlo a responsabilizzarlo mettendo comunque dei “paletti” precisi, ma diciamo che parecchio dipende da com'è proprio il bambino, ossia dal suo carattere e dalle predisposizioni. Poi è senz'altro da considerare il contesto in cui si vive. Si abita, insomma, in un paese, oppure in una grande città? Oggi poi coi telefonini si può benissimo controllare i figli a distanza. Certo, senza soffocarli o esagerare! Spesso le mamme possono essere molto protettive nei riguardi del proprio figlio, ma tutto ciò può comportare dei problemi, in quanto il bambino avvertirebbe eccessivamente l'ansia del genitore. Insomma, stare troppo accanto al proprio figlio, può comportare anche aspetti negativi. Prudenza sì, ma mai arrivare fino a soffocarli, sarebbe solo deleterio.
Per aiutarlo a crescere, perciò, dobbiamo tollerare di non averli sempre sotto i nostri occhi e correre dei rischi calcolati.
Di certo è un'esagerazione ed è da estendere pure ad altre situazioni, ma teniamo presente ciò che ha detto lo scrittore inglese William Somerset Maugham: “una madre non può che nuocere ai suoi figli se fa di loro l'unico scopo della sua vita.”

La nostra pagina Facebook