influenza, malanni e consigli

Quei dannati pidocchi!

E se dovesse avere i pidocchi? Non è certamente una bella situazione, ma nulla di così grave! Cosa fare, però?

Andando a scuola, può capitare di prendere i pidocchi, e questo perché si è a contatto con gli altri bambini. Occorre comunque ricordare, che non è una questione di igiene, perché può accadere anche al bambino con i capelli più puliti del mondo! Ma cosa sono questi dannati pidocchi? Si tratta di parassiti lunghi circa un millimetro, che infestano l’uomo perché si nutrono del sangue. Hanno un colore grigiastro ed una forma affusolata. Una volta presi si vanno a sistemare, per così dire, in qualunque parte del capo. Il contagio avviene con contatto diretto con un bimbo già colpito da questi parassiti, ma può pure capitare con lo scambio di indumenti o, al limite, con oggetti. Come eliminarli? I pidocchi si possono eliminare grazie a prodotti sempre più specifici e mirati. Sono disponibili antiparassitari in varie formulazioni, come gel e shampoo ed a base di diversi principi attivi, in particolare malathion o piretrine. Per togliere le uova, è necessario, però, prendere un pettine a denti fitti, reperibile in qualsiasi farmacia; questo comunque dopo aver portato a termine il trattamento specifico.
Ovviamente, informare il medico di famiglia dell'evolversi della situazione.
Insomma, nulla di grave, solo grande fastidio e disagio.

La nostra pagina Facebook