influenza, malanni e consigli

Cosa fare se dovesse cadere o sbattere la testa?

E se dovesse prendere un bel colpo alla testa? Non è poi così difficile che tutto ciò possa accadere, questo perché i bambini piccoli sono soggetti a questi e ad altri spiacevoli incidenti. Tocca, in ogni caso, sempre stare attenti e non perderli mai di vista. Ma cosa occorre fare se ciò dovesse accadere? Come si devono comportare i genitori?

Meglio però tranquillizzare le mamme ed i papà: è difficile che un bimbo riporti conseguenze gravi dopo aver battuto la testa, questo perché le ossa del cranio sono piuttosto robuste e allo stesso tempo molto elastiche, quindi in grado di assorbire gli urti senza riceverne un grosso danno.
La miglior cosa da fare è comunque quella di mettere a contatto con la testina del piccolo, un po’ di ghiaccio avvolto in un panno morbido. Se dovesse, tuttavia, arrivare a perdere conoscenza per qualche istante e poi appare abbattuto, iniziando pure a lamentarsi, vomitare, ecc., occorre recarsi al Pronto Soccorso.
Per quanto riguarda le prime cadute, queste sono abbastanza normali, nel senso che dal momento in cui incomincia a muovere i primi passi, iniziano pure le cadute accidentali a terra. Cadere è, infatti, normale per un bambino che sta incominciando a camminare. È allora opportuno incoraggiare il bambino a rialzarsi, impiegando comunque un tono di affettuosa comprensione e premura. Mai, perciò, spaventarlo ed intimorirlo troppo!

La nostra pagina Facebook