il momento più atteso

24 h in Sala Parto su Real Time

Dovete ammetterlo anche voi, è inutile che state facendo le vaghe, lo so che non sono l’unica, non posso esserlo vero? Di cosa sto parlando? Del fatto che da quando sono rimasta incinta, sono affascinata da tutti i programmi legati alla maternità. Qual è il canale che meglio rappresenta il nostro universo? Real Time ovviamente! Un canale che se non ci fosse bisognerebbe inventarlo!

Quando ero incinta e subito dopo il parto un programma che su di me ha avuto un’attrazione fatale era 24H in Sala Parto!
Ebbene sì, lo so che lo conoscete anche voi! È un reality che mostra la vita nel reparto di maternità di uno degli ospedali più frequentati del Regno Unito.
La strutturazione è più o meno questa: ci sono telecamere ovunque, in sala d’attesa, nella sala pranzo e ricreativa delle ostetriche, nelle stanze delle partorienti e in sala parto ovviamente!
Delle coppie vengono seguite ed intervistate prima del lieto evento, e poi vengono riprese durante la nascita dei loro pargoletti.

Io per 24 h in Sala Parto ho passato diverse fasi che sono andate di pari passo alla grandezza del mio pancione. All’inizio della gravidanza ero curiosissima, non vedevo l’ora di vedere queste donne coraggiosissime, che affrontavano il momento del parto. Certo alcune non davano il meglio di sé, ma d’altronde in quei momenti chi di noi lo dà? Urla, pianti, mariti mal trattati per i forti dolori, momenti di forte stress, insomma in 24 h in Sala Parto si vede veramente di tutto.
La mia capacità di vedere questo programma senza battere ciglio, è durata sino a quando sono entrata nell’ottavo mese di gravidanza. Da quel momento in poi, ha iniziato a salire l’ansia da prestazione! In quei due mesi infatti ho preferito prepararmi al grande evento, con calma serafica!
Dopo il parto, mi sono ritrovata a guardare 24 H in Sala Parto negli orari più disperati, tipo intorno alle 5 mattino! Questo perché allattavo di notte e di conseguenza accendevo la televisione per farmi compagnia!
Vedere delle donne che stavano affrontando quello che io avevo affrontato  poche settimane prima, mi faceva emozionare e rivivere le sensazioni, pensavo sempre  a quanto ero fortunata ad avere la mia piccola tra le braccia!
Ora lo vedo di meno, rispetto a prima, perché fortunatamente abbiamo cominciato a dormire la notte!
Anche voi, come me siete fan di questo programma?

La nostra pagina Facebook