Diario di bordo: racconto di una crociera a tre!

Quante volte avete sentito questa frase da fidanzati o neo sposini: “viaggiate adesso, che dopo con i bambini piccoli non si viaggia più! Con loro non puoi fare niente”!
Non so voi, ma a me ha sempre dato fastidio questo tipo di approccio. Tanto che non appena sono rimasta incinta, con mio marito ci siamo ripromessi di cercare di fare quello che facevamo prima, certo a misura di bambino!

Così questa estate dopo mesi di organizzazione e pianificazione, siamo partiti per la nostra prima crociera in tre! La nostra cucciola aveva 14 mesi e per diverso tempo ci siamo documentati. Perché la crociera? Semplicemente perché a noi piace questa tipologia di viaggio. Questa è stata per noi infatti la terza crociera, ma ci sembrava che fosse la prima.
Abbiamo scelto un itinerario tranquillo, il giro delle isole greche (Santorini, Corfù, Mykonos e Katakolon) con partenza da Venezia.
Gli elementi che più di tutti mi preoccupavano prima di partire era il cibo e il dormire in cabina, non sapendo che tipologia di lettino ci avrebbero fornito.
Per quanto riguarda il cibo avendo scelto una compagnia americana abbiamo avuto un po’ di difficoltà, superata però grazie allo spirito di adattamento e alla mia bambina che mangiava la “ciccia” come dice lei!
Con noi ci siamo portati comunque degli alimenti primari come il latte in polvere, la sua acqua e gli omogeneizzati di frutta.
Mentre per il dormire non c’è stato nessun problema perché in cabina ci hanno fornito un lettino da campeggio dove ha dormito comodamente per tutta la settimana.
Tutto il resto è andato liscio come l’olio, molto meglio delle mie aspettative! Certo non è stata la solita crociera fatta di sole e relax, ma è stata comunque bella!
La mia bimba si è divertita tantissimo ed è diventata molto più socievole, in nave la conoscevano tutti! Salutava e dispensava sorrisi a tutti quelli che incontrava! Ha fatto i suoi primi passi da sola senza manina, ha fatto amicizia con i bimbi stranieri della sua età! Loro parlavano la stessa lingua! Lo stesso non si poteva dire di me che cercavo di comunicare con le altre mamme!
In nave c’era sempre intrattenimento e anche una zona salva mamme, con tanti giochi per i bambini dai 6 mesi ai tre anni! Quella era per me l’ora di relax, comodamente seduta nel divano a guardarla semplicemente giocare!
La nave poi era grande, colorata, con tanto intrattenimento era veramente impossibile annoiarsi!
Il meglio è stato però nelle escursioni! Per ovvi motivi abbiamo scelto il fai da te. La nostra cucciola è stata un angelo! Le piace andare in giro con il passeggino! Si addormentava o si guardava intorno incuriosita. Si è messa in posa per noi, facendo delle foto e regalandoci dei ricordi che per noi rimarranno per tutta la vita.
Ha fatto il suo primo vero bagnetto al mare, nell’acqua cristallina della Grecia, immortalato con un filmino che custodiremo gelosamente! Ha visto il suo primo spettacolo al teatro! Ha imparato a battere le manine al momento giusto! Il momento della giornata più bello era però uno: passeggiare con lei nel ponte della nave aspettando il tramonto! Insomma, alla faccia di chi diceva che con i bambini piccoli non si può fare niente! Basta avere solo spirito di adattamento!
Voi invece dove siete stati in vacanza?

La nostra pagina Facebook