influenza, malanni e consigli

Quella fastidiosa tosse! Consigli e rimedi

La tosse è fastidiosissima e questo sia per gli adulti che per i bambini. Ma come si può gestire e quali possono essere i rimedi adatti per i bimbi?

Diciamo subito che la tosse la si può considerare un meccanismo protettivo, con cui l’organismo cerca di liberare la trachea, oppure i bronchi dalla presenza di sostanze che tendono a ostruirli (ad esempio il catarro, cibo che va per trasverso...). Quindi la tosse non è proprio una patologia, bensì un sintomo dovuto a cause molto differenti fra loro. Se non ci dovessero essere altri sintomi, quali la febbre e la congestione,  è possibile che si tratti di una malattia infettiva delle vie respiratorie (bronchite, influenza e raffreddore), oppure anche un fenomeno allergico, quale l'asma. Anche per i bambini la tosse può essere secca, senza catarro e stizzosa. Nei bambini piccoli, in particolare quelli che frequentano i nidi o le scuole materne, la tosse catarrale, nei mesi invernali, è la risposta alle prime infezioni virali. Ok, ma come la si può gestire? La tosse la si può ritenere utile all'organismo, perché espelle il catarro. La cosa migliore da fare è quella di aiutare il bambino facilitando proprio l’espulsione del catarro, per esempio rendendolo più fluido. Ecco allora l'importanza dell'acqua, adatta proprio a questo scopo, oppure è senz'altro utile fare degli opportuni lavaggi nasali con una soluzione fisiologica (ci si può servire anche dell'aerosol). Inoltre, vanno bene i farmaci mucolitici (ce ne sono svariati in commercio), ma attenzione a non farglieli assumere se il piccolo dovesse avere meno di due anni. Tuttavia in alcuni casi il catarro potrebbe depositarsi nell’orecchio e nei bronchi, dando il via ad una fastidiosa otite oppure, addirittura, ad una bronchite. In questi casi  bisogna portarlo dal pediatra per una visita accurata. 

La nostra pagina Facebook