dai genitori ai parenti vicini e lontani

mamma, papà, nonni e fratelli

Mamma giochiamo insieme? E' una di quelle domande che prima o poi arrivano. Se devo pensare alla mia infanzia mi ricordo che a giocare con me era mio padre. Ho dei ricordi di quando ero bambina, che custodisco gelosamente nel cassetto del mio cuore. Mi ricordo che aspettavo con trepidazione la domenica e il mio papà, che aveva solo quel giorno libero, ci portava in giro per passare qualche ora spensierata insieme a lui per scoprire Roma. Anche l’estate era magica, perché nonostante avesse poche settimane di vacanza, si metteva sempre in macchina, pronto ogni giorno a portarci al mare, per farci divertire. E’ sempre stato un giocherellone, ha cercato per anni (invano) di impararmi a nuotare, costruiva i castelli di sabbia e giocavamo a palla e a racchettoni. Ora che è nonno con le nipotine è una forza della natura, è sempre pronto a farle divertire e a strappargli un sorriso.

Anche a voi vi mancano le passioni e gli hobby che avevate prima? Sono sicura che non sono l’unica ... nonostante la maternità l’abbiamo desiderata, sognata e voluta con tutte noi stesse, arriva un momento in cui fanno capolino dei piccoli pensieri: "come ero prima? cosa facevo prima? quali erano i miei interessi prima?" Questo perché quando nascono, questi piccoli pargoletti, sono capaci di assorbirci completamente e, senza rendercene conto, ci mettiamo completamente in secondo piano ... sto scrivendo questo post, con lei in braccio!

La nostra pagina Facebook