un mondo di complicità

Come cambia il rapporto con la suocera quando arriva il piccolo

È ora di toglierci qualche sassolino dalla scarpa parlando delle nostre suocere. Certo, è uno di quegli argomenti, di cui potremmo scrivere articoli e articoli , ma per il momento ci limitiamo a parlare di come si modifica il rapporto quando arriva il nipotino/a.

C’è poco da fare, anche se avete la suocera più moderna e meno invasiva del mondo, con l’arrivo del piccolo, il suo atteggiamento cambia di colpo, soprattutto se le lasciate l’erede qualche giorno, quando andate al lavoro.

Questo avviene anche con le nostre mamme, però la differenza è che a loro, se c’è qualche atteggiamento invasivo, possiamo parlarne liberamente, con la suocera invece, la diplomazia deve fare da padrona, anche perché, diciamolo mette bocca su tutto quello che a che fare con il piccolino!

Il problema è che tante volte i loro commenti vi fanno sentire inadeguate o incapaci di fare le cose. Questo perché accudite il vostro piccolo diversamente da come le faceva lei!
Ovviamente l’argomento più discusso tra suocera e nuora è l’abbigliamento perché è sempre convinta di saperne più di voi. Eppure qualche dubbio in merito vi è venuto, quando avete visto le foto di vostro marito nato in piena estate vestito con il maglione, quello sì che era l’abbigliamento adatto! Mica come voi, che in estate la/o vestite con dei semplici body, o in inverno a strati però senza mai esagerare, secondo lei nella stagione fredda il look migliore è quello da neve!

Per non parlare della tecnica per fargli fare il ruttino, ora non so a voi, io quando la mia bimba era piccolissima, la poggiavo sulla spalla e le davo dei colpetti sulla schiena per farla digerire, ogni volta che mi vedeva fare questa pratica, mi diceva sempre: “io non li facevo fare così cos’è questa posizione, io li mettevo seduti”. Ora l’importante non è che fanno il ruttino? Al di là della posizione?

Senza parlare di quando cominciate lo svezzamento e ovviamente seguite tutte le indicazioni del pediatra. Il mio per esempio, mi ha detto di dare solo un cucchiaino di parmigiano dall’8/9 mese. Dal quinto mese, sono stata torturata con frasi dette a intermittenza regolare come Ciucchino di Shrek :“ Il parmigiano non lo metti nella pappa, fa bene! Il parmigiano non lo metti nella pappa, fa bene! Il parmigiano non lo metti nella pappa, fa bene!”

Arriviamo ora al capitolo ninna e capricci. Io ho cercato in tutti i modi di non dare l’abitudine di addormentarla in braccio, ovviamente questa mia “regola” è stata evasa in tutti modi, oppure quando fa il capriccio, provo a non assecondarla, qui sento dire frasi tipo: “Come mai piange? Da me non piange mai, io non la faccio piangere!”, con questa frase ammetto che la mia diplomazia ha vacillato.
Anche con voi, le vostre suocere sono come dire, un po’ invadenti?

La nostra pagina Facebook