apprendimento in ogni senso

Per molte mamme con questo primo mese di scuola  è cominciata una delle fasi della maternità che vi sta mettendo più a dura prova: dovete trovare il tempo di fargli fare i compiti!
Ebbene sì, in un batter d’occhio vi trovate catapultati indietro di 30 anni e dovete riprendere in mano il sussidiario e darvi da fare!

L’inserimento all’asilo è un momento molto delicato sia per i pupi ma anche per le mamme! Dai ammettiamolo l’idea di lasciarlo a delle persone estranee anche se qualificate mette anche noi mamme in agitazione e possiamo soffrire come il bambino della sindrome da distacco!

La scuola è iniziata da un mese circa, ma si tratta ancora dell'inizio dell'anno scolastico e per i bambini è un periodo di grandi cambiamenti, adattamenti e preoccupazioni. In particolare, coloro che iniziano le elementari hanno da affrontare qualche problema che, con il tempo, quasi certamente andrà via. Le reazioni possono essere diverse, ma i disagi rientrano tutti nel campo della paura di iniziare la scuola, di staccarsi dai genitori e dall'ambiente protetto.

Quando si hanno dei bambini che vanno a scuola le mamme lavoratrici riescono a gestire meglio il loro tempo.
Oggi  tutte le scuole propongono il tempo pieno e sono molte le mamme che, approfittando di questo vantaggio, riescono a prendere in mano il loro lavoro, magari con orario ridotto, oppure facendo prendere il pupo alle 16 dai nonni o da una tata per poche ore!
Il problema ahimè nasce quando arriva l’estate e i vostri piccoli rimangono a casa e le vostre ferie sono un miraggio! Cosa fare? A chi lasciarli?

Il 12 settembre sono cominciate le scuole e su Facebook c’è stato il delirio. Nei vari gruppi di mamme venivano pronunciati sentimenti contrastanti: c’è chi era triste che i loro pargoletti non erano più a casa con loro, chi al contrario era felice di poter riavere un po’ di tempo per sé stessa, dopo tre lunghi mesi di pupi 24h non stop!

La nostra pagina Facebook