il momento più atteso

Girovagando sul web mi è saltato l’occhio su una nuova pratica che sinceramente non conoscevo. Sto parlando del Metodo Stark chiamato anche parto cesareo dolce. Quando sono rimasta incinta desideravo un parto naturale. L’idea di un parto cesareo mi ha sempre spaventato. Il destino ha voluto per me un taglio cesareo d’urgenza e come immaginavo è stato piuttosto doloroso.

Ebbene sì, non c’è niente di male ad ammetterlo! Si sta avvicinando il grande giorno e avete una paura nera del parto! Potete dirlo, anzi gridarlo al mondo intero, mica c’è da vergognarsi!
I primi mesi quasi non ci pensavate, ora invece che avete un pancione enorme, il pargoletto bello vispo in pancia e vi hanno stimato il suo peso, la domanda che vi sorge spontanea è: “ora come lo tiro fuori?”

Siete pronte a scoprire in cosa consiste l' induzione del parto? E' una pratica che viene effettuata quando non ci sono le contrazioni. Nonostante il corpo della donna è una macchina perfetta e madre natura facendovi arrivare a fine gestazione ha fatto il suo corso, può capitare che il travaglio non ha voglia proprio di cominciare. Questo può avvenire in varie occasioni: quando superate le settimane di gravidanza e arrivate oltre il termine che di solito è a 41 settimane più 3 giorni, oppure quando vi si rompono le acque, ma le contrazioni sono pari a zero! Questo è stato il mio caso! Cosa decidono di fare i medici? L’ induzione del parto! Ebbene sì, se il vostro “utero” ha deciso di andare momentaneamente in vacanza o ha un po’ di ansia da prestazione, arriva la medicina ad aiutarvi!

Pagina 1 di 2

La nostra pagina Facebook

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) Cookie Policy.

Chiudi avviso