la dolce attesa

Cosa sente il bambino nella pancia

Cosa sente il bambino nella pancia

La gravidanza è un momento davvero magico, che diventa ancora più tangibile nel momento in cui sentiamo i primi movimenti fetali. Lì ci accorgiamo che non siamo sole, che c’è davvero qualcuno dentro di noi. Ma cosa sente il bambino nella pancia?

Il feto già nelle prime settimane inizia a sviluppare gli organi del senso: la vista, l’udito, l’olfatto, il gusto e il tatto. I sensi si completeranno e inizieranno a funzionare più avanti.

Il tatto

Il tatto è il primo dei cinque sensi a svilupparsi, in realtà già dall’ottava settimana si formano i recettori tattili intorno alla bocca, a 12 settimane su tutto il viso, poi vengono le manine, i piedini per raggiungere completamento alla 28° settimana.
Per percepire gli stimoli tattili devono maturarsi le vie nervose, necessarie per comunicare al cervello il senso.
Dopo la 20° settimana di gravidanza il bimbo nella pancia inizia a sentire le carezze della mamma e del papà dal pancione. Questo è il periodo in cui anche la mamma inizia a sentire i movimenti fetali, con il passare delle settimane questo senso diventerà sempre più raffinato tanto da notare che quando si poggia la mano ci sarà una sporgenza, cambierà posizione, verrà verso la vostra mano.  

L’udito

Nel secondo mese di gravidanza vi è lo sviluppo dell’orecchio medio, responsabile delle percezioni uditive. La maturazione però avverrà solo nell’ottavo mese.
Dalla 30° settimana è in grado di sente i rumori della mamma come il cuore che batte, i rumori dello stomaco, e la voce sia della mamma che del papà, riuscirà anche a capire qual è quella dei due, perché la voce della mamma lo percepisce come un timbro più profondo.
E’ bene evitare di esporre il bimbo a rumori troppo forti perché tende a spaventarsi. E’ stato evidenziato infatti come un rumore brusco provoca un’accelerazione dei battiti cardiaci e dei movimenti fetali. E’ il momento giusto per ascoltare la musica in gravidanza!

Olfatto e gusto

Le papille gustative e i recettori dell’olfatto si sviluppano intorno all’8° e 9° settimana, non si sa con esattezza quando inizia a funzionare e non si sa precisamente a che settimana il bambino percepisce un sapore o un odore. Gli studiosi ipotizzano intorno al secondo trimestre.

Quello che mangia la mamma si riversa nel liquido amniotico di conseguenza deglutendo e inalando il liquido, il feto impara a conoscere i cibi della mamma, che riconoscerà nel lette e poi nello svezzamento.

La vista

La vista è l’ultimo dei sensi che si sviluppa, le palpebre rimangono chiuse sino alla 26° settimana, dopo il bambino inizia a percepire la luce che filtra attraverso la pancia. A trenta settimane le pupille sono in grado di dilatarsi o restringersi a seconda dell’intensità della luce, il bimbo tende a girare la testa e aumentano anche le pulsazioni cardiache.
Lo sviluppo della vista si completerà qualche mese dopo la nascita, ma appena nato riconosce i contorni del volto della mamma a 20 cm di distanza, la distanza di quando prende il latte.

Godetevi i nove mesi che passano subito e si vivono delle emozioni uniche ed intense! 

La nostra pagina Facebook

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) Cookie Policy.

Chiudi avviso